Projects

  • Elisa by Glifi. Arte da indossare

    La collezione ElisaByGlifi nasce dall’idea di Francesco Galifi ed Elisa Rosa di raccontare, attraverso le fotografie di Francesco Galifi e un materiale naturale e prezioso come la seta, un modo di vivere la natura strettamente personale e profondo.
    È la storia di un incontro con una Natura fonte di ispirazione artistica, i cui segni aprono le porte ad una comunicazione intima e ci fanno comprendere le complesse radici della nostra cultura estetica,

  • I custodi del paesaggio

    Storie di uomini e tradizioni.
    Presentazione del libro di Francesco Galifi e Giulia Bottega giovedì 11 novembre 2021 ore 20:30 presso il Cinema Teatro Careni di Pieve di Soligo. Questo libro è frutto di tre anni di lavoro, tra gioie immense e delusioni cocenti. Volevamo raccontarvi paesaggi meravigliosi e le coraggiose scelte di vita di chi li vive nel loro pieno rispetto. Presentarlo significa per noi rendere omaggio a chi ci ha reso possibile realizzarlo,

  • Nepal, l’orgoglio di un popolo

    “A nulla serve una grande profondità di campo, se non c’è un’adeguata profondità di sentimento.”
    Il fotografo documentarista statunitense William Eugene Smith sintetizzò così l’essenza più profonda dell’arte della fotografia. Un’affermazione che risuona estremamente calzante, quando si ammirano gli scatti di Francesco. Lui, il poeta del paesaggio per eccellenza capace di osservare il mondo con gli occhi dell’anima, ha colto anche l’essenza del popolo nepalese.
    La sua è una fotografia di ricerca,

  • Il Tempo dei Segni

    Questo ciclo di opere di Francesco Galifi è realizzato “nel segno del paesaggio”, da un lato perché l’autore percorre l’ambiente naturale seguendone rispettosamente il passo, dall’altro perché questo “passo” lo riscrive entro un processo d’astrazione; complessivamente condotto in un percorso di andata e ritorno, di entrata e di uscita: dalla realtà alla visionarietà e viceversa. Si tratta di un processo… capace di traslare all’ennesima potenza la realtà in visionarietà, con un’ immagine che si allontana dalla resa fotografica per catapultarsi in disegno.